Che acqua usare per fare il caffè? La miscela è importante ma non è tutto

Che acqua usare per fare il caffè. La scelta della miscela non basta

Che acqua usare per fare il caffè? Questa è la domanda che ci siamo posti prima di scrivere questo articolo. Andiamo con ordine.

Quali sono gli ingredienti per preparare un buon caffè? Ovviamente il primo è il caffè.

Che acqua usare per fare il caffè

Ognuno ha i suoi gusti in questo campo. C’è chi preferisce l’Arabica i cui grani piuttosto piccoli hanno però un forte gusto aromatico, che si ripresenta poi nella miscela. Alcuni invece preferiscono la Robusta, miscela molto profumata con molta più caffeina rispetto alla precedente. Troviamo gli amanti della Mauritania, dalla cui miscela si ottiene una bevanda amara e inebriante e infine la Liberica, molto amata specialmente nei paesi scandinavi.

La scelta della miscela però non è l’unica cosa a cui bisogna pensare per preparare un buon caffè. E’ l’acqua infatti l’ingrediente più importante per un caffè ben riuscito. Con un volume pari al 99% trascurare la qualità dell’acqua per preparare il caffè sarebbe una colpa imperdonabile per ogni barista.

Che acqua usare per fare il caffè. Quali sono le caratteristiche per ottenere una buona bevanda

Le caratteristiche dell’acqua da tenere in considerazione quando decidiamo di preparare un buon caffè sono essenzialmente due: la durezza e il valore del pH.

Utilizzare un’acqua molto dura, quindi ricca di calcio, per preparare un buon caffè non è consigliabile. Il caffè risulterà infatti insipido e gli acidi della frutta verranno neutralizzati. In caso contrario invece: vale a dire con un’acqua poco dura, quindi con un pH ridotto e perciò con un valore acido molto alto, daranno al caffè un gusto estremamente forte.

Quando parliamo di durezza dell’acqua intendiamo il contenuto totale di ioni di calcio e magnesio. Oltre che di eventuali metalli pesanti presenti nell’acqua.

Che acqua usare per fare il caffèIl valore consigliato dagli esperti, per preparare un buon caffè, oscilla tra i 9° e i 12° F.

Nelle zone d’Italia in cui l’acqua raggiunge questi livelli è sufficiente l’utilizzo di un normale filtro a carbone attivo per la rimozione del cloro.

Qui trovate tutte le differenze.

Utilizzare acqua clorata per la produzione di bevande delicate come caffè e the può, infatti, peggiorarne notevolmente il gusto.

Nel caso in cui ci trovassimo invece in presenza di un’acqua particolarmente dura sarebbe consigliato munirsi di filtri in grado di abbattere la durezza dell’acqua. Quindi filtri con resine a scambio ionico. Ideali per migliorare il gusto del caffè e proteggere le macchine espresso da bar dall’eventuale precipitazione di calcare.

In ogni caso utilizzare un’acqua buona è sempre una buona soluzione!

Se hai trovato interessante questo articolo ti chiediamo di farci un 

 

admin

Acquaxcasa - Negozio di ricambi nel campo filtrazione acqua. Bombole Co2, filtri a carbone attivo, sterilizzatori UV, resine cationiche e molto altro. Tutto per il trattamento acqueo.

9 pensieri riguardo “Che acqua usare per fare il caffè? La miscela è importante ma non è tutto

  • Pingback:Acqua dura? Quali rimedi adottare per sconfiggere questo annoso problema

  • 16 giugno 2017 in 19:42
    Permalink

    Quindi per noi che abitiamo a Genova dove l’acqua ha grossomodo questi valori consigliate di non usare il filtro per fare il caffè? corretto?

    Risposta
  • 13 giugno 2017 in 11:25
    Permalink

    Ciao,
    una domanda: a casa ho un filtro Everpure Microguard, premetto che la mia acqua non è particolarmente dura, secondo voi può bastare?
    Grazie.

    Risposta
    • 13 giugno 2017 in 15:37
      Permalink

      Buongiorno Roberta. Se l’acqua rientra tra i valori specificati nell’articolo direi che quel tipo di filtro va benissimo. Come specificato in presenza di un’acqua leggermente dura il caffè risulta più buono. L’acqua completamente addolcita deve essere usata invece quando si prepara un tè o magari una minestra delicata. Detto questo l’eliminazione del cloro è sempre consigliata quindi il Microguard va benissimo.

      Risposta
  • 13 giugno 2017 in 11:23
    Permalink

    Ciao,
    io a casa ho un everpure microguard, la mia acqua non è particolarmente dura, secondo voi può bastare?
    Grazie

    Risposta
  • 12 giugno 2017 in 16:53
    Permalink

    Come filtri a scambio ionico avete solo questi?

    Risposta
  • 12 giugno 2017 in 16:50
    Permalink

    Come faccio a misurare la durezza dell’acqua di casa mia?

    Risposta
    • 12 giugno 2017 in 17:14
      Permalink

      Buongiorno Giacomo.Se non vuole lanciarsi in analisi approfondite e costose noi vendiamo delle pratiche cartine tornasole che possono essere utili per dare un’indicazione iniziale. Allego il link al prodotto così che lei possa testarlo Kit analisi durezza totale. Buona giornata

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *