Come fare la manutenzione di un erogatore d’acqua frizzante

Capita molto sovente che diversi clienti ci chiamino per avere informazioni su come fare la manutenzione di un erogatore acqua frizzante. Si tratta di una procedura molto semplice ma spesso alcuni clienti trovano difficoltà nel farla. Ma andiamo con ordine.

Cos’è un erogatore d’acqua frizzante

Un frigogasatore è un elettrodomestico che preleva acqua dalla rete idrica. Si tratta di una macchina in grado di produrre acqua liscia, fredda e gasata. L’acqua passa prima all’interno di un filtro a carbone, poi una volta filtrata viene raffreddata e miscelata con anidride carbonica. manutenzione di un erogatore acqua frizzante

Il raffreddamento avviene grazie ad un circuito frigo. L’intento è quello di mantenere freddo nel tempo e restituirlo quando ci sono forte richieste di acqua fredda.

Come fare la manutenzione di un erogatore acqua frizzante

La manutenzione di un erogatore acqua frizzante è una procedura davvero semplice. Si tratta solamente di installare prima del cambio del filtro, una cartuccia preposta per la sanificazione dei circuiti contenente amuchina, come questa che trovate sul nostro sito e seguire pochi e semplici passaggi

  1. Chiudere la mandata dell’acqua
  2. Togliere pressione dall’impianto facendolo sfiatare
  3. Rimuovere la vecchia cartuccia
  4. Avvitare nella testata la cartuccia usa e getta
  5. Aprire  l’acqua così da portare l’acqua all’interno della cartuccia e all’interno dell’impianto
  6. Far scorrere l’acqua fino a saturare in maniera completa tutti i condotti
  7. Lasciare l’impianto a riposo per circa 10/15 minuti l’amuchina fuoriuscita dalla cartuccia presente nell’impianto
  8. Far scorrere all’incirca 4 litri per tipologia d’acqua (liscia, fredda e gassata)
  9. Togliere pressione dall’impianto
  10. Rimuovere cartuccia di sanificazione
  11. Inserire la nuova cartuccia e far scorrere all’incirca 5  litri di acqua prima di ricominciare a consumare l’acqua erogata dalla macchina

Quali sono i prodotti che occorrono per procedere alla sanificazione di un erogatore acqua frizzante?

Per provvedere alla sanificazione si possono usare due tipologie di prodotti.

Si tratta di due prodotti intercambiabili, l’attacco è infatti il medesimo differiscono soltanto per il fatto che la cartuccia usa e getta come da nome può essere utilizzata solo una volta. Il filtro Everpure per le sanificazioni è invece eterno. Si tratta infatti solo di rimeprilo del sanificante preferito e di seguire la procedura sopra riportata.

La scheda di sblocco

Esistono alcuni modelli di macchine dotati di chip card. Risulterà necessario quindi prima di cambiare il filtro sbloccare la macchine tramite l’apposita chip card.

Anche in questo caso la procedura è veramente banale e può essere eseguita da un qualunque utente, anche il meno esperto.

La scheda blocca generalmente l’impianto dopo 12 mesi, quando la capacità filtrante ha raggiunto il limite massimo.

La procedura da seguire

In questo caso gli step sono solamente due:

  • Inserire la scheda numero 1 ed estrarla dopo 5 secondi
  • Estrarre la scheda numero 1 ed inserire la numero 2

A questo punto la macchina si riarma e sarà possibile utilizzare la macchina per altri 12 mesi

Conclusioni

Questo è tutto cioò che è necessario fare per provvedere alla manutenzione annuale di un erogatore acqua frizzante. Come si può evincere si tratta di una procedura piuttosto semplice che un qualsiasi utente, anche il meno esperto può eseguire da solo.

Clicca qui per scoprire come fare la sanificazione di un impianto a osmosi inversa.

Se hai trovato interessante questo articolo ti preghiamo di farci un 

admin

Acquaxcasa - Negozio di ricambi nel campo filtrazione acqua. Bombole Co2, filtri a carbone attivo, sterilizzatori UV, resine cationiche e molto altro. Tutto per il trattamento acqueo.

6 pensieri riguardo “Come fare la manutenzione di un erogatore d’acqua frizzante

  • 10 luglio 2017 in 16:27
    Permalink

    Una volta ho provato una di queste chip card e non ha funzionato. Poi me ne hanno mandato un’altra in sostiruzione e devo dire che ha fatto il suo lavoro. non posso lamentarmi anche se all’inizio mi ero davvero arrabbiato.

    Risposta
    • 10 luglio 2017 in 16:36
      Permalink

      Grazie Giovanni per aver precisato che le abbiamo mandato la bombola in sostituzione

      Risposta
  • 10 luglio 2017 in 16:20
    Permalink

    Utile sopratutto per gli utenti meno esperti come la sottoscritta. Quante volte ho dovuto comprare cestelli su cestelli perchè la macchinetta si fermava e non sapevo come porvi rimedio. Finalmente ora posso fare da sola.

    Risposta
    • 10 luglio 2017 in 16:29
      Permalink

      Grazie Monica. Siamo felici di essere stati d’aiuto

      Risposta
  • 10 luglio 2017 in 16:16
    Permalink

    Sono oramai anni che eseguo con una certo facilità questa procedura e risparmio sensibilmente sulla chiamata del tecnico. Grazie dei vostri preziosi consigli

    Risposta
    • 10 luglio 2017 in 16:35
      Permalink

      Grazie Marco. Cerchiamo sempre di essere utili e darvi una mano dove possiamo

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *