Depuratori acqua di pozzo: le tipologie di strumenti

Depuratori acqua di pozzo: strumenti diversificati per il trattamento dell’acqua proveniente da sorgenti che pescano acqua da falde profonde diversi metri. Come capire quali sono quelli più adatti? Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza sulla delicata questione.

Da dove proviene l’acqua di pozzo?

L’acqua estratta dai pozzi può provenire da falde che possono essere freatiche oppure artesiane, a seconda che il flusso dell’acqua che le permea sia “a pelo libero” oppure “in pressione”. In dipendenza dell’uno o dell’altro caso il pozzo si definisce freatico oppure artesiano.

L’acqua percorre molta strada prima di giungere al pozzo, per questa ragione il livello di impurità è sicuramente molto alto. Se si vuole utilizzare l’acqua del pozzo a scopo domestico è quindi necessario depurare l’acqua, un’azione che deve essere diversificata in base agli elementi che la inquinano.

Depuratori acqua di pozzo: quanti tipi ci sono e a cosa servono?

La depurazione dell’acqua di pozzo è una procedura molto delicata che va fatta con attenzione e competenza per evitare di creare rischi per la salute.

I fattori che possono influire sull’inquinamento dell’acqua di pozzo sono molti, tra questi troviamo:

  • batteri e legionella
  • ferro e manganese
  • torbidità
  • sali come calcio e magnesio

Contro questi elementi sono stati studiati diversi strumenti che vanno dagli sterilizzatori, ai dosatori di ipoclorito di sodio, ai deferrizzatori, filtri lavabili a quarzite per la torbidità, filtri a carbone attivo e osmosi inversa agli addoclitori per il calcare.

La potabilizzazione e la sterilizzazione dell’acqua sono due pratiche ben diverse, spesso si fa confusione tra le due pratiche. La sterilizzazione riguarda esclusivamente il problema batterico mentre l’azione di potabilizzare l’acqua deve tenere in considerazione tutti i fattori che influiscono sul livello di impurità.

Le nostre soluzioni

Acquaxcasa offre diverse soluzioni per garantire l’utilizzo in sicurezza dell’acqua di pozzo. Gli strumenti studiati sono molti, tutti di alta qualità e realizzati da tecnici esperti nel trattamento dell’acqua che vantano anni di esperienza alle spalle.

Carica batterica: Steril 30

Uno dei prodotti di punta è sicuramente lo Steril30, un purificatore composto da due filtri a sedimenti e uno sterilizzatore potente da 55 watt studiato per rimuovere la carica batterica.

Il purificatore acqua STERIL 30 è un apparecchio in grado di effettuare un efficace trattamento di affinamento dell’acqua. Gli impianti sono dotati di by-pass, in modo da assicurare la continuità del flusso idraulico anche durante le brevi operazioni di manutenzione.

L’impianto di purificazione d’acqua è costituito da 3 elementi fondamentali:

Il purificatore acqua STERIL 30 sterilizza e chiarifica l’acqua ma non interviene sulle caratteristiche di composizione della stessa. 

Ferro e manganese: Pure 7

Per quanto riguarda il ferro e il manganese un altro prodotto di alta qualità è il potabilizzatore Pure7, composto da 3 filtri Big Blue in serie e da uno sterilizzatore da 55 watt.

Il Potabilizzatore acqua Pure 7 serie SFG ferro manganese Fe-Mn  è un impianto studiato per il trattamento di acqua di pozzo o comunque acque con elevato tenore di Fe e Mn. Oltre alla rimozione del particolato e all’abbattimento di inquinanti organici, le resine Ecomix  contentute nella cartuccia vuota Big Blue hanno la capacità di abbattere il Fe++ e in Mn+  disciolto nell’acqua. fino a 6 ppm e portarlo sotto i valori limiti di legge  (0.2 ppm)

Gli impianti sono dotati di by-pass, in modo da assicurare la continuità del flusso idraulico anche durante le brevi operazioni di manutenzione, l’ingresso e l’uscita in questo caso sono dallo stesso lato.

L’impianto di purificazione è costituito da 4 elementi fondamentali che sono contenuti all’interno delle 3 tazze Big Blue e da uno sterilizzatore UV da 55 watt, l’acqua seguirà quindi questo passaggio:

  1. Cartuccia a sedimenti Big Blue da 20″ 10 Micron filtrazione fine e chiarificazione dell’acqua a livello micrometrico
  2. Cartuccia con resine Ecomix A  rimozione del Ferro e Manganese discilto in acqua
  3. Cartuccia a carbone attivo Big Blue 20″ 5 Micron filtrazione fine e chiarificazione dell’acqua a livello micrometrico miglioramento odore e sapore dell’acqua
  4. Sterilizzatore UV 16 Wattcon dose di irrangiamento a >300J/m² e conseguentedisinfezione fisica dell’acqua con raggi UV con eliminazione dell’eventuale contaminazione batterica

Il Potabilizzatore acqua Pure 7 serie SFG ferro manganese sterilizza e chiarifica l’acqua e rimuove il Fe e Mn 

Calcare: Addolcitore domestico

La torbidità e i sali possono essere contrastati con molti dei filtri che Acquaxcasa offre nel proprio negozio online ma per quanto riguarda il calcare la tecnologia più adatta è sicuramente l’addolcitore. Ce ne sono di due tipi, cabinati e a doppio corpo, entrambi molto validi per la rimozione definitiva del calcare.

Il calcare va in base alla durezza dell’acqua, un valore che esprime il contenuto totale di ioni di calcio e magnesio oltre che di eventuali metalli pesanti presenti nell’acqua. La presenza di sali di calcio e magnesio da origine alla durezza totale. Questa può essere a sua volta divisa in durezza temporanea e durezza permanente.

  • Durezza temporanea è la durezza che persiste dopo l’ebollizione dell’acqua. E’ quella che è possibile trovare su pentole, caldaie, bollitori, ecc.
  • Durezza permanente è dovuta ad altri sali di Ca e Mg che restano disciolti il soluzione 

La misura della durezza di un’acqua è data dai gradi di durezza. Generalmente per misurarlo vengono impiegati i gradi francesi. 

Se vuoi sapere di più sulla durezza dell’acqua e sugli addolcitori, leggi qui il nostro articolo.

admin

Acquaxcasa - Negozio di ricambi nel campo filtrazione acqua. Bombole Co2, filtri a carbone attivo, sterilizzatori UV, resine cationiche e molto altro. Tutto per il trattamento acqueo.

2 pensieri riguardo “Depuratori acqua di pozzo: le tipologie di strumenti

  • 18 Giugno 2019 in 12:02
    Permalink

    Buongiorno, scusatemi io ho un qualche dubbio. Ho un’acqua di pozzo che sembrerebbe buona. devo comunque installare un qualche tipo di depuratore?

    Risposta
    • 18 Giugno 2019 in 12:40
      Permalink

      Buongiorno, il consiglio che diamo è ovviamente quello di installare un depuratore anche nel caso in cui l’acqua, nel momento in cui vengono fatte le analisi non sia contaminata. Trattandosi di acqua di pozzo non è mai possibile essere sicuri. Potrebbe verificarsi una contaminazione batterica, provocata da agenti esterni, in ogni momento. L’ausilio di uno sterilizzatore a raggi ultravioletti la tutelerebbe da questo problema.

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *