Addolcitore acqua quanto costa? Le differenze tra i vari modelli.

Addolcitore acqua quanto costa? Ci sono molti modelli di addolcitori in commercio, principalmente si suddividono in due macro categorie: cabinati e a doppio corpo. I primi sono più compatti, i secondi sono composti da due parti: tino per il sale e bombola con testata. A seconda delle capacità degli addolcitori acqua, i prezzi possono essere diversi. Vediamo di seguito di chiarire le differenze.

Addolcitori cabinati

Sul nostro sito sono disponibili 4 tipi diversi di addolcitori cabinati:

Addolcitori doppio corpo

Anche per i modelli a doppio corpo disponiamo di 3 varianti:

Durezza acqua come abbatterla

Per durezza dell’acqua si intende un valore che esprime il contenuto totale di ioni di calcio e magnesio oltre che di eventuali metalli pesanti presenti nell’acqua. La presenza di sali di calcio e magnesio da origine alla durezza totale. Questa può essere a sua volta divisa in durezza temporane e durezza permanente.

  • Durezza temporanea è la durezza che persiste dopo l’ebollizione dell’acqua. E’ quella che è possibile trovare su pentole, caldaie, bollitori, ecc.
  • Durezza permanente è dovuta ad altri sali di Ca e Mg che restano disciolti il soluzione 

La misura della durezza di un’acqua è data dai gradi di durezza. Generalmente per misurarlo vengono impiegati i gradi francesi. 

Le acque posso generalmente classificarsi nel modo che segue:

  • Fino a 4°F molto dolci
  • Da 5°F a 10°F acque dolci
  • Da 11°F a 25°F acque mediamente dure
  • Da 26°F a 50°F acque dure
  • Oltre i 50°F acque molto dure

Gli addolcitori sono il rimedio in grado di abbattere la durezza. Si definisce addolcimento lo scambio degli ioni (calcio Ca2+ e magnesio Mg2+) con gli ioni (sodio Na+); un processo che permette di ottenere solo salinitià di tipo sodico, che non precipita e non forma quindi alcun tipo di incrostazione.  Questo tipo di scambio ionico è reso possibile da resine cationiche forti. Passando attraverso un addolcitore tutti i sali del calcio e del magnesio vengono trasformati in sali di sodio. Questo processo avviene pochè la resine in forma sodica (R-Na) cede cationi sodio caricandosi di cationi calcio e magnesio per diventare (R-Ca, R-Mg). In questo modo non viene alterata la quantità totale di sale nell’acqua ma viene variata la sua composizione qualitativa. Quando tutti i cationi sodio del letto di resina sono stati utilizzati, l’addolcitore non è più in grado di trattare l’acqua, pertanto si rende necessario eseguire la rigenerazione. 

Addolcitore acqua quanto costa?

Ma veniamo alla domanda più tediosa ossia l’aspetto economico. Gli addolcitori possono variare in una fascia di prezzo che va da 700€ a 2000€. Tutto ciò che sta sotto (o sopra) tale fascia rientra nella categoria dei prodotti di scarsa qualità, che vi consigliamo caldamente di evitare.

Scegliete i modelli sul nostro sito o contattateci per avere ulteriori informazioni sul funzionamento degli addolcitori e su come installarli.

admin

Acquaxcasa - Negozio di ricambi nel campo filtrazione acqua. Bombole Co2, filtri a carbone attivo, sterilizzatori UV, resine cationiche e molto altro. Tutto per il trattamento acqueo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *