Quanta acqua bere per i reni? Spieghiamolo in questo articolo.

Quanta acqua bere per i reni? Mantenere la salute dei reni è importante e bere la giusta quantità di acqua aiuta sicuramente a mantenerli sani. Inoltre è importante bere acqua sana e leggera se si hanno problemi ai reni, vediamo quindi con quali impianti di depurazione dell’acqua è possibile ridurre il residuo fisso e i sali disciolti.

quanta acqua bere per i reni

I reni sono organi secretori e costituiscono l’apparato urinario insieme alle vie urinarie. I reni filtrano dal sangue i prodotti di scarto del metabolismo, espellendoli tramite l’urina. Uno dei compiti principali dei reni è quello di mantenere il corretto equilibrio idro-salino nell’organismo e di assicurare la depurazione del nostro sangue.

Le malattie che colpiscono i reni sono svariate e possono essere molto fastidiose, per questo è bene prendersi cura dei propri reni bevendo la giusta quantità di acqua e soprattutto bere acqua sana.

Bere molto fa bene ai reni, è vero?

E’ certamente vero che per curare la salute dei reni è fondamentale bere. La quantità di acqua corretta, però, dipende da diversi fattori. Abbiamo già risposta alla domanda quanta acqua bere al giorno ma approfondiamo nuovamente di seguito.

Per essere precisi bisogna dire che la quantità di acqua da assumere varia in base all’età, al sesso, al peso, all’altezza, allo stile di vita e a fattori esogeni quali temperatura e clima. Secondo l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA) il fabbisogno giornaliero di acqua è così suddiviso:

  • Dalla nascita fino a 6 mesi di vita: 100-190 ml per chilo di peso corporeo
  • Tra 6 mesi e l’anno di vita: l’apporto varia da 800 ml a un litro al giorno
  • Tra i 12 e i 24 mesi: da 1,1 litro a 1,2 litro
  • A 2 e 3 anni: 1,3 litro
  • Tra i 4 anni e gli 8 anni: da 1,6 litro a 2,1 litri (con variazioni in base a età e sesso)
  • Tra i 9 e i 13 anni: 2,1 litri circa per i maschi e 1, 9 litro circa per le femmine
  • Dai 14 anni in su, anziani inclusi: 2 litri di acqua al giorno per le femmine e 2,5 litri al giorno per i maschi

Ancora diversa è la situazione per chi ha malattie particolari o soffre di calcoli renali. Per queste persone bere acqua è ancora più importante e per farlo può essere utile un impianto come l’osmosi inversa per trattare l’acqua e ridurre i sali e minerali presenti nell’acqua che per alcuni soggetti possono essere fastidiosi.

Se avete bisogno di informazioni tecniche potete recarvi sul nostro sito www.acquaxcasa.com o scriverci a info@acquaxcasa.com

admin

Acquaxcasa - Negozio di ricambi nel campo filtrazione acqua. Bombole Co2, filtri a carbone attivo, sterilizzatori UV, resine cationiche e molto altro. Tutto per il trattamento acqueo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *