Bombole CO2, come smaltirle correttamente

Bombole CO2, come fare lo smaltimento nel modo più corretto? Si tratta di una delle domande più richieste dai nostri clienti. La risposta non è delle più semplici, essendo le norme di smaltimento dei rifiuti diverse da comune a comune. Nonostante ciò, cercheremo, in questo articolo, di fornire materiale a sufficienza per dare le indicazioni giuste ai nostri clienti in merito allo smaltimento delle bombole CO2 alimentari.

Tutelare il pianeta è una delle nostre mission, avendo un catalogo fornito di prodotti per il trattamento dell’acqua potabile. Per questa ragione, anche lo smaltimento dei nostri prodotti usati diventa uno dei punti fondamentali della nostra politica.

Ogni prodotto ha la una procedura di smaltimento precisa e va seguita con attenzione. Uno sterilizzatore UV, ad esempio, deve essere conferito agli appositi centri di raccolta gestiti dal consorzio che se ne occupa nel proprio comune. Anche gli erogatori che permettono di avere acqua frizzante in casa non possono essere considerati rifiuti domestici. Essi sono, infatti, rifiuti speciali e devono essere gestiti dagli appositi centri di smistamento.

Il medesimo discorso vale per le resine e tutti i prodotti chimici utilizzati nel trattamento delle acque. Anch’esse sono rifiuti speciali che non possono essere considerati rifiuti urbani, necessitano quindi di essere collocate negli appositi centri di smistamento.

I rubinetti, come rubinetti per erogatori e rubinetti depuratori sono prodotti che si differenziano molto tra loro e, a seconda diel materiale da cui sono composti, hanno uno smistamento diverso.

L’obiettivo del nostro articolo è però quello di soffermarci sullo smaltimento delle bombola CO2.

Le tipologie di bombole CO2

Occorre chiarire quali sono le tipologie di bombole e differenziarle in base ai materiali da cui sono composte. Vi sono diverse tipologie di bombole a seconda che siano ricaricabili o usa e getta, vediamole nel dettaglio.

  • Bombole CO2 usa e getta. Si tratta di bombole con attacco M11x1, compatibili con erogatori d’acqua. Il materiale da cui sono composte è il ferro ma non solo, quindi sono considerate rifiuto domestico.
  • Bombole CO2 ricaricabili ossia quelle che si utilizzano per erogatori d’acqua e gasatori da tavolo e per cui si ha necessità di effettuare ricarica bombole CO2. Queste bombole sono generalmente in alluminio oppure in ferro e vanno quindi smaltite assieme allo stesso materiale. Trattandosi però di bombole ricaricabili, non vanno gettate bensì ricaricate! Un certificato attesta la durata della bombola fino al suo collaudo.

Consigliamo comunque di rivolgervi sempre al gestore dei rifiuti del vostro comune per capire quale sia la locazione più corretta delle bombole che utilizzate, in base alle norme in vigore. Per aiutarvi sullo smaltimento dei nostri prodotti, sul nostro sito potete trovare una nostra infografica che riportiamo qui di seguito

admin

Acquaxcasa - Negozio di ricambi nel campo filtrazione acqua. Bombole Co2, filtri a carbone attivo, sterilizzatori UV, resine cationiche e molto altro. Tutto per il trattamento acqueo.

2 pensieri riguardo “Bombole CO2, come smaltirle correttamente

  • 28 Gennaio 2021 in 11:43
    Permalink

    Articolo molto interessante. Io utilizzo bombole usa e getta per il mio gasatore ma vorrei passare alla bombola ricaricabile da 4Kg per mia comodità. E’ possibile farlo?

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *