Gasatore acqua quale scegliere? Come orientarsi nella scelta.

Gasatore acqua quale scegliere? L’acqua frizzante, altrimenti detta acqua gasata è acqua potabile all’interno della quale è stata messa dell’anidride carbonica. La maggior parte delle acque frizzanti presenti in Italia altri non è che acqua minerale addizionata con anidride carbonica mediante un processo di carbonazione. L’acqua minerale, da non confondere appunto con quella frizzante è un’acqua sorgiva che viene solitamente commercializzata in bottiglia. Ma come averla a casa propria? Con quali macchinari è possibile farla?

Le proprietà dell’acqua gasata

Se non è effervescente naturale, l’acqua gasata viene prodotta per “carbonazione”. In questo caso, la frizzantezza è dovuta prevalentemente all’aggiunta di biossido di carbonio (detto anche CO2, anidride carbonica o E290).

La CO2, l’anidride carbonica, è un composto formato da Carbonio e Ossigeno.

Altre bevande possono essere rese frizzanti per l’aggiunta di bicarbonato di sodio, clorito di sodio, citrato di potassio, solfato di potassio, citrato di potassio ecc., che tuttavia ne alterano maggiormente il sapore.

Al pari di quella minerale e di quella potabile, l’acqua gassata è priva di calorie. Aldilà delle sue caratteristiche organolettiche, che possono risultare più o meno gradevoli, le bollicine stimolano i recettori del gusto, fino ad anestetizzarli e donare, così, una maggiore sensazione di freschezza al palato. E’ questo il motivo per cui molte persone la ritengono più dissetante dell’acqua comune, anche se in realtà tale effetto è solo temporaneo.

Se assunta prima dei pasti, l’acqua frizzante contribuisce a dilatare le pareti gastriche e a ridurre l’appetito. Se sorseggiata durante i pasti, la dilatazione delle pareti dello stomaco stimola invece la secrezione dei succhi gastrici. 

gasatore acqua quale scegliere

Gasatore acqua quale scegliere? Ecco i modelli

Ottenere l’acqua frizzante a casa propria è possibile in due modi: con un gasatore d’acqua o con un erogatore. Per cosa si differenziano? Vediamoli nel dettaglio.

Gasatore acqua, quale scegliere? Gasatori domestici

E’ importante chiarire che un gasatore da tavolo non ha bisogno di essere collegato alla corrente elettrica e che le dimensioni sono contenute, si aggirano in genere tra i 44 cm di altezza e i 20 cm di larghezza. Se si usano le ricariche da 450 grammi, il costo di una ricarica evidenzia come per 100 litri di acqua frizzante si spenda una cifra nettamente inferiore rispetto all’acquisto della stessa acqua frizzante in bottiglie di plastica al supermercato.

Tecnicamente l’azione del gasatore è solamente quella di immettere nell’acqua la CO2 rendendola frizzante.

gasatore acqua come funziona
Gasatore acqua Gas Up

Per far funzionare il nostro gasatore da tavolo Gas Up vi basterà seguire le istruzioni che riportiamo di seguito:

  • Riempire la bottiglia in dotazione con acqua fredda fino all’indicatore di livello massimo
  • Inserire il cilindro Co2 tenendo il gasatore in posizione verticale rimuovere il pannello posteriore del gasatore, quindi premere i due ganci.
  • Rimuovere il plug rosso a protezione del cilindro. Mettere il cilindro in sede da avvitare.
  • Avvitare la bombola di Co2 fino alla fine della filettatura
  • Premere il pulsante del gasatore, rilasciare il pulsante dopo ogni pressione.
  • Rimozione della bottiglia: premere la parte superiore del gasatore, Svitare la bottiglia verso sinistra e sganciarla. L’acqua ora è pronta per essere messa sulla tavola.

Gasatore acqua quale scegliere? Erogatori acqua

Gli erogatori d’acqua sono vere e proprie macchine composte da diverse parti che lavorano assieme tra loro (pompa, motore, centralina ecc.). Grazie ad un kit di filtrazione (vedremo in seguito di cosa si tratta) sono in grado di filtrare l’acqua potabile e di erogare acqua gasata grazie alle bombole di CO2. Si tratta quindi di uno step più avanzato rispetto ai gasatori da tavolo.

Tra i modelli in commercio trovate quelle dette “soprabanco”, ossia da collocare sopra ad un piano, in grado di erogare l’acqua tramite dei pulsanti e quelle “sottobanco”, da collocare sotto ad un piano, che erogano acqua da un rubinetto miscelatore tre vie o cinque vie posto sul lavello della cucina. Inoltre possono essere di tipo domestico e da ristorazione, a seconda della quantità di litri/ora che riescono ad erogare.

I nostri erogatori sono semplici da installare ma, se non siete sicuri, potete rivolgervi ad un idraulico per il collegamento dei tubi.

admin

Acquaxcasa - Negozio di ricambi nel campo filtrazione acqua. Bombole Co2, filtri a carbone attivo, sterilizzatori UV, resine cationiche e molto altro. Tutto per il trattamento acqueo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *