Buongiorno vorrei utilizzare uno sterilizzatore UV per acqua nella mia casa.

Buongiorno, avevo bisogno di un paio di informazioni per una sterilizzatore UV per acqua da posizionare su un impianto domestico. L’anno scorso è stato fatto un pozzo per l’estrazione dell’acqua. Dopo 2 mesi sono state eseguite le analisi e sono risultati presenti: batteri, coliformi ed eschericchia coli. Il tecnico mi ha consigliato di inserire una lampada UV. Non sapendo dove cercare in Sicilia chiedo a voi, cosa posso fare e se serve aggiungere altro all’impianto.

Una piccola premessa sullo sterilizzatore UV per acqua

L’utilizzo di uno sterilizzatore UV per acqua è uno dei temi più ricorrenti tra le domande dei nostri clienti. Prima di affrontare direttamente la questione del debatterizzatore UV è bene spendere due parole sull’acqua di pozzo.

sterilizzatore uv per acqua
Sterilizzatori UV per acqua potabile

Il pozzo artesiano pesca acqua da una falda più o meno profonda. La qualità dell’acqua erogata dipende da molti fattori. Generalmente possiamo dire che più il pozzo è profondo e più garanzie ci sono sulla qualità dell’acqua captata.

Non siamo però in presenza di un dato assoluto. Diciamo anzitutto che l’acqua della falda può essere influenzata da molteplici fattori di natura umana o del tutto naturale. E’ noto infatti come la presenza di agricolture o allevamenti intensivi possa inquinare la falda, con composti chimici diserbanti e concimi oppure con carica batterica legata alla presenza di animali. Per quanto riguarda i fattori naturali essi sono imputabili a a rocce o sedimenti naturali oppure ad influenza del regime meteorico ossia se con piogge più o meno intense, il dilavamento del suolo e il ruscellamento influenzano la falda stessa.

Il nostro consiglio

Per inquadrare il problema il consiglio che diamo è di fare almeno due o più analisi dell’acqua di pozzo a distanza di due o tre mesi. Lo scopo è quello di vedere se si mantiene costante la qualità dell’acqua erogata. L’obbiettivo è quello di vedere se siamo in presenza di inquinamento costante o meno. Nel primo caso l’operazione è più semplice perché c’è la possibilità di progettare un sistema che dia garanzia di efficacia in tutte le situazione. Più difficile chiaramente pianificare una soluzione in caso in cui le sostanze contaminate non siano uniforme.

E’ consigliabile inoltre analizzare la falda dopo una forte pioggia. Questo perché se ci dovessero essere delle variazioni della qualità dell’acqua significa che la falda non è protetta che il dimensionamento dell’impianto deve essere robusto.

La nostra risposta alla domanda del cliente

sterilizzatore uv per acqua
Cono d’ombra

Quando ci si appresta a scegliere la dimensione di un debatterizzatore UV bisogna sempre accertarsi che l’acqua in ingresso sia limpida e priva di torbidità. La presenza di particelle in sospensione generano un cono d’ombra che rende inefficace la radiazione ultravioletta.

Per fare questo è importante rendere l’acqua in ingresso chiara e prova di impurità. E’ opportuno inserire una batteria di pre-filtrazione che rimuova l’eventuale particolato. Questo tipo di filtro viene comunemente chiamato filtro a sedimenti.

E’ un filtro meccanico con maglia fine che va dai 50 micron ai 5 micron e anche meno. In acqua di pozzo, per un’utenza domestica, una batteria di filtri da 20″ con porosità a 20 e 10 micron è più che sufficiente.

Il dimensionamento è presto fatto, in funzione della portata bisogna garantire una dose di radiazione ultravioletta superiore ai 30.000 micorWatt per cm2 al secondo. Questo per aver la certezza che l’acqua in uscita dalla lampada UV sia sterile.

Sul nostro sito  abbiamo i seguenti modelli

Potenza in Watt  di sterilizzazione                                           Litri al minuto garantiti

4 Watt 1.5
6 Watt 2
11 Watt 4
16 Watt 6.9
30 Watt 19
55 Watt 29

Quindi per un’utenza di 10 litri al minuto uno sterilizzatore UV per acqua da 30 watt è più che sufficiente.

Dove e come installare il nostro debatterizzatore UV?

sterilizzatore uv per acqua
Come installare un debatterizzatore uv

L’installazione deve essere fatta  con questi accorgimenti. Se installata in verticale, ingresso in basso ed uscita in alto,  se posizionata in orizzontale ingresso ed uscita verso l’alto.  Questo per impedire la formazione di sacche d’aria al suo interno che riducono l’efficacia del dispositivo e creano problemi di regolazione delle pressioni.

Si raccomanda di inserire sempre valvole di intercettazione all’ingresso e all’uscita dello sterilizzatore UV, per agevolare gli interventi di manutenzione. Consigliamo di predisporre un by pass, in quanto in caso di rottura della guiana in quarzo è possibile comunque usufruire dell’acqua di rete.

La radiazione UV è una barriera alla carica batterica, e deve essere posizionata  il più vicino possibile al punto d’uso.

La presenza di una vasca rappresenta un punto critico. Mettere sterilizzatore a monte serve  fino ad un certo punto, la carica batterica potrebbe svilupparsi nell’accumulo con rischi da non sottovalutare.

Consigliamo perciò di metterlo a valle per garantire un’acqua sterile in uscita.  Il fatto è che se l’acqua in ingresso è già contaminata, dentro un serbatoio di accumulo si potrebbe sviluppare una forte concentrazione  batterica.  Il consiglio è installare comunque un dosatore di cloro che protegga l’acqua con crescite microbiche.

Manutenzione del nostro sterilizzatore UV per acqua

La cura è una parte fondamentale quando si decide di installare un debatterizzatore UV per il trattamento dell’acqua potabile. Questa si compone generalmente di due fasi.

Innanzitutto ogni dodici mesi è necessario sostituire il bulbo, o comunque dopo 9250 h di funzionamento (da specifica Philips). La seconda parte della manutenzione prevede la pulizia della camicia in quarzo. La guaina del debatterizzatore si sporca a seconda della presenza di calcare nell’acqua. Più l’acqua è calcarea maggiore deve essere la frequenza della pulizia. E’ facile che sulla camicia di quarzo si formi una patina opaca, questa deve essere rimossa in maniera meccanica.

Se hai trovato questo articolo interessante ti chiediamo di farci un 

admin

Acquaxcasa - Negozio di ricambi nel campo filtrazione acqua. Bombole Co2, filtri a carbone attivo, sterilizzatori UV, resine cationiche e molto altro. Tutto per il trattamento acqueo.

32 pensieri riguardo “Buongiorno vorrei utilizzare uno sterilizzatore UV per acqua nella mia casa.

  • 22 dicembre 2017 in 9:57
    Permalink

    Io ne ho installato uno nella mia casa di campagna e devo dire che mi trovo benissimo. Un solo dubbio che differenza c’è tra questo prodotto http://bit.ly/2jIU1U1 e quello che ho preso io? se non sbaglio i miei filtri sono più grossi mentre lo sterilizzatore dovrebbe essere il medesimo. Grazie molte buona giornata.

    Risposta
    • 22 dicembre 2017 in 10:11
      Permalink

      Lei ha un filtro più grosso perché lo montava prima della cisterna, se non ricordo male.

      Risposta
  • 20 dicembre 2017 in 23:45
    Permalink

    Buonasera, ho acquistato uno sterilizzatore di 16w qui da voi, lo porterò a Cuba da mia madre che ha problemi di salute per l’uso dell’acqua comune del rubineto, l?acqua li a Cuba è molto carica di calcare, quindi presumo che la manuntenzione di questo prodotto sarà imprescindibile ogni breve periodo, vi scrivo perche ho un dubbio, cioè come si pulisce la Guaina al quarzo? mi sembra che sia attaccata al reattore, vi spiego, una volta che porterò lo sterilizzatore a Cuba non potrò più riportarlo qui in Italia per la asistenza della pulizia del apparecchio, anche perche per potere entrare l’apparecchio debo pagare alla dogana di nuovo la stessa ciffra che ho pagato qui, potrei per favore avere instruzioni per potere eventualmente girarle a colui che mi fara questa manuntenzione la? capisco che vi meto in difficolta e che non è il massimo.. ma.. potrei farla io stessa? purtroppo questo sistema non esiste a Cuba, ne questo, ne nessun altro per sterilizzare l’acqua in casa, e cosi non ci sono neanche i tecnici preparati per fare l’istallazione nella manuntenzione, ho già portato altre volte questo sistema a mia madre lungo gli anni .. e ahime’ non mi ero informata cosi bene come questa volta che ho cercato per prima volta da me e trovo tutto bello chiaro su questo sito, e vi ringrazio di questo, quindi gli sterilizatori che ho usato negli anni precedenti non li ho mai fatto manuntenzione ne pulizie, semplicemente gli cambiavo tenendo conto che la lampada dura al massimo due anni ( non tenendola sempre acesa) le volte scorze abbiamo istallato l’apparecchio insieme ad un elettricista locale che leggendo le indicazione riportate sul prodotto ha capito come fare, che mi consigliate in questo caso? come poso fare per la pulizia sopratutto del quarzo? vi sono molto grata per qualsiasi info, suggerimento e consiglio mi vogliate dare al rispetto. Grazie
    Leyani

    Risposta
    • 21 dicembre 2017 in 14:23
      Permalink

      Buongiorno, la procedura è molto semplice e non c’è bisogno di tecniche particolari. Per pulire il quarzo è sufficiente usare un panno con un po’ di aceto oppure con un po’ di limone. Mentre per garantire la certa funzionalità della lampada è consigliato cambiarla una volta all’anno. AxC

      Risposta
  • 31 agosto 2017 in 17:33
    Permalink

    Se avete intenzione di installare una lampada UV a monte del vostro impianto casalingo inviateci le vostre analisi all’indirizzo info@acquaxcasa.com. Dopo un rapido consulto vi risponderemo proponendovi la soluzione migliore

    Risposta
  • 15 maggio 2017 in 12:35
    Permalink

    Buongiorno,
    la lampada deve o può rimanere sempre accesa?
    Grazie

    Risposta
    • 16 maggio 2017 in 9:37
      Permalink

      Buongiorno Silvio. Esatto le nostre lampada sono fatte in maniera da rimanere sempre in funzione. Il motivo è semplice se la lampada viene accesa solo quando serve c’è il rischio che non riesca a funzionare bene nella fase iniziale. Lo sterilizzatore Uv deve essere caldo per poter operare bene. Allego il link alla nostra pagina http://www.acquaxcasa.com/sterilizzatori-uv-per-acqua-c-24.html

      Risposta
  • 30 marzo 2017 in 10:44
    Permalink

    grazie per i consigli, molto utili. Gli OR ogni quanto devono essere cambiati ? La pulizia della camicia in quarzo la devo fare ad ogni cambio lampada?

    Risposta
    • 30 marzo 2017 in 11:36
      Permalink

      Buongiorno Massimo. Allora per quanto riguarda gli O-ring non è necessario cambiarli in maniera periodica se la lampada non presenta difettosità. La pulizia della camicia in quarzo è invece consigliato farla ad ogni cambio lampada.

      Risposta
  • 30 marzo 2017 in 10:44
    Permalink

    grazie per i consigli, molto utili. Gli OR ogni quanto devono essere cambiati ? La pulizia della camicia in quarzo la devo fare ad ogni cambio lampada?

    Risposta
    • 7 giugno 2017 in 14:42
      Permalink

      Buongiorno Massimo, gli o-ring non hanno una durata precisa. Consigliamo al massimo di tenerne sempre un paio di scorta per poterli cambiare quando dovessero risultare non più efficienti. La pulizia del quarzo è consigliabile ad ogni cambio lampada ed è sufficiente eseguirla con un semplice panno imbevuto di aceto. Allego link alla nostra pagina prodotto dove viene spiegato il tutto in maniera più dettagliata. http://www.acquaxcasa.com/sterilizzatori-uv-per-acqua-c-24.html
      Buona giornata

      Risposta
  • Pingback:Come scegliere un filtro per l'acqua della propria casa

  • 19 luglio 2016 in 18:34
    Permalink

    grazie per questi preziosi consigli. Ho scoperto che il mio debatterizzatore è collocato in posizione sbaglata.
    Enrico

    Risposta
    • 20 luglio 2016 in 9:44
      Permalink

      Grazie siamo felici che il post Le sia stato utile. L’obbiettivo era proprio questo: creare contenuti che possano essere condivisi tra gli utenti.

      Risposta
  • 18 luglio 2016 in 12:08
    Permalink

    e’ normale che la lampada scaldi molto la prima mandata di acqua prodotta dall’impianto d’osmosi

    Risposta
    • 19 luglio 2016 in 11:24
      Permalink

      Si è frequente. L’acqua poi deve tornare alla temperatura normale.

      Risposta
  • 18 luglio 2016 in 7:36
    Permalink

    Grazie per i consigli …ma l’acqua poi è potabile ???

    Risposta
    • 19 luglio 2016 in 11:25
      Permalink

      La domanda è ampia. Lo sterilizzatore uv per acqua elimina i batteri presenti nell’acqua non la potabilizza. Dipende sempre dal tipo di acqua in ingresso.

      Risposta
  • 14 luglio 2016 in 22:26
    Permalink

    Il post è sicuramente dettagliato e interessante. Il problema dell’acqua di pozzo merita questi approfondimenti.

    Risposta
  • 14 luglio 2016 in 14:34
    Permalink

    Ritengo molto utili le indicazioni riportate in questo post, che mi era già state comunicate telefonicamente dall’assistenza clienti. Sarebbe opportuno che queste informazioni giungessero agli utenti (acquirenti) attraverso il canale newsletters.

    Risposta
    • 14 luglio 2016 in 15:18
      Permalink

      La ringraziamo molto. Ci fa molto piacere che il senso della newsletter sia stato compreso. La condivisione delle conoscenze è molto importante e internet ci da fortunatamente questa possibilità. Valuteremo con attenzione il Suo consiglio. AxC

      Risposta
  • 14 luglio 2016 in 9:53
    Permalink

    Scusate ma che filtro consigliate di inserire nelle batterie di prefiltrazione? Grazie MP

    Risposta
  • 14 luglio 2016 in 8:47
    Permalink

    Non sarebbe meglio mettere una lampada UV in ingresso ed una in uscita dalla vasca ?

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *