Sanificazione, igienizzazione, disinfezione, pulizia: quali sono le differenze?

Sanificazione di ambienti e superfici è un’azione estremamente importante, oggi più che mai. Le diverse pratiche di “pulizia” sono molte, l’intento comune è quello di rimuovere i virus e i batteri presenti sulle superfici, negli ambienti, negli abiti che indossiamo, nei cibi che ingeriamo e nell’acqua che beviamo. Dal comune e semplice acqua e sapone a prodotti più complessi che esistono in commercio, utilizzare metodi adeguati per igienizzare gli ambienti è fondamentale. Vediamo di fare innanzitutto chiarezza sulle differenze di terminologia.

Perchè è importante sanificare?

Spesso l’intento è quello di rimuovere batteri e virus presenti intorno a noi, anche se vongono usati diversi termini per descrivere l’azione. Definiamoli nel modo corretto.

  • Pulizia: eliminazione di sporcizia e polveri dalle superfici, può essere fatta con acquua e sapone p con comuni detergenti in commercio.
  • Igienizzazione: pulizia profonda. Rimozione contenuta di agenti patogeni su oggetti e superfici. Sostanze igienizzanti come ipoclorito di sodi o candeggina sono attive nei confronti degli agenti patogeni, ma non sono considerate disinfettanti in quanto non autorizzati dal Ministero della Salute come presidi medico chirurgici.
  • Disinfezione: riduzione sostanziale di agenti patogeni presenti sulle superficie tramite apposite sostanze disinfettanti.
  • Sanificazione: è l’intervento globalmente necessario per rendere sano un ambiente, che comprende le fasi di pulizia, igienizzazione e/o disinfezione, e di miglioramento delle condizioni ambientali (microclima: temperatura, l’umidità e ventilazione).
  • Sterilizzazione: rimozione totale di agenti patogeni presenti sulle superficie tramite apposite sostanze disinfettanti.

Da quando il virus Covid-19 è entrato nelle nostre vite abbiamo dovuto dare più importanza ad azioni di pulizia che prima mettevamo in atto con più negligenza o meno attenzione, come l’igienizzazione delle mani e delle superfici con cui entriamo in contatto, l’igienizzazione e la disinfezione accurata degli ambienti, quella che oggi tendiamo ad evolvere in sanificazione. Ma come effettuare queste pratiche nel modo corretto? Quali prodotti usare?

Igienizzazione superfici

Quando nel Marzo 2020 scoppiava la pandemia, colmi di paure e incertezze, molti di noi sanificavano qualsiasi cosa che dall’esterno giungeva nelle nostre case chiuse dal Lockdown, come ad esempio la spesa, le scarpe, le giacche e gli indumenti. Alcuni non hanno mai smesso di abbassare la guardia. Ma cosa utilizzare per pulire al meglio le nostre cose?

Forse non tutti sanno la maggior percentuale di elementi che compongono il calcare sono i batteri. Quindi anche prodotti per la pulizia che non vantano sull’etichetta termini come “sanificare” e “disinfettare” sono comunque utili all’obiettivo: un comune anticalcare rimuove il calcare e quindi anche i batteri. Sul nostro sito potete trovare il famoso Calnet Bril Universal, un prodotto estremamente efficace per l’eliminazione istantanea del calcare e dei residui organici, oltre ad eliminare aloni, grasso e cattivi odori. Questo spray è molto utile ad esempio per i rubinetti dove spesso si annida calcare e quindi batteri, è utile inoltre per la pulizia del bagno (lavandini, vasche e docce) oltre che delle stoviglie.

sanificazione

Sanificazione ambienti

La sanificazione degli ambienti è un tema che assume sempre più interesse e importanza. Per quanto tempo al giorno si condividono spazi con altre persone che non fanno parte del proprio nucleo familiare? Molto. Al lavoro, a scuola, al supermercato, nelle sale di attesa, nei ristoranti, nei teatri e nei cinema (che purtroppo ancora oggi rimangono chiusi). Pur rispettando le norme igieniche di mantenere le distanze dalle altre persone e di lavarsi spesso le mani, il coronavirus circola. Quanta circolazione del virus si ridurrebbe se ogni ambiente che condividiamo con altri utilizzasse un sistema di sanificazione dell’aria? Sicuramente molta. E’ proprio a questo che servono strumenti come i nostri sterilizzatori d’aria Air Steril che utilizzano una tecnologia a lampade UV per sanificare l’aria negli ambienti chiusi.

sanificazione

Disinfezione e lavaggio dei cibi

Anche frutta e verdura non confezionata hanno bisogno di essere lavate accuratamente, per rimuovere batteri che possono essersi depositati sulla superficie o rimuovere pesticidi e sostanze chimiche utilizzate per la loro conservazione. Per questa azione il prodotto più comune è sicuramente il disinfettante Amuchina. Sul nostro sito è disponibile la confezione da 250 compresse da 2g l’una. Scioglierne 1 compressa in una bacinella d’acqua ogni volta che si deve pulire frutta e verdura è assolutamente buona pratica. La soluzione di acqua e Amuchina è utile per effettuare una corretta disinfezione di frutta e verdura ma anche di oggetti in gomma, plastica e vetro. In casi di emergenza, con un’acqua particolarmente sporca che si ha bisogno di bere, è utile anche sciogliere una pastiglia all’interno dell’acqua.

sanificazione

Pulizia dell’acqua

Veniamo adesso al nostro campo, ossia la depurazione dell’acqua. Kit di filtrazione, erogatori d’acqua e impianti ad osmosi inversa figurano tra le tecnologie maggiormente utilizzate per trattare l’acqua potabile. Chi già utilizza strumenti di questo tipo sa di depurare l’acqua dalla sporcizia, specialmente grazie a filtri antibatterici come il nostro Swan 2MF AG. Inoltre sa di bere acqua più sana di quella nelle bottiglie di plastica, ricca di conservanti nocivi.

Anche gli impianti domestici per trattare l’acqua potabile hanno però a loro volta bisogno di essere sanificati. Ecco quindi che interviene il caro e vecchio acido citrico, tanto potente quanto efficace.

Questa sostanza naturale è in grado di sanificare adeguatamente le membrane ad osmosi inversa e gli impianti in cui sono collocate. Precedentemente (in questo articolo del blog) abbiamo spiegato come effettuare correttamente una manutenzione e sanificazione degli impianti ad osmosi inversa.

Per quanto riguarda gli erogatori d’acqua, sul nostro sito sono presenti delle cartucce di sanificazione a baionetta usa e getta già pronte all’uso e di facile utilizzo: basta inserire la cartuccia nella macchina durante la annuale sostituzione del filtro e lasciarla agire come da istruzioni descritte nella pagina del prodotto sul nostro sito. Oltre a queste sono presenti cartuccie di sanificazione ricaricabili, che possono essere riempite in fase di pulizia della macchina con agenti sanificanti come appunto l’acido citrico.

admin

Acquaxcasa - Negozio di ricambi nel campo filtrazione acqua. Bombole Co2, filtri a carbone attivo, sterilizzatori UV, resine cationiche e molto altro. Tutto per il trattamento acqueo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *